Vacanze Corseweb
VacanzeImmobiliar FrançaisEnglishDeutschItaliano
Contattateci
 Propriano  
 Sartene  
 Mappa della regione  
 Panorama 360°   

Vacanze in Corsica ‹‹

Il Golfo di Valinco,
Propriano e
Sartène

Bougainvillée et Vieux Mur Propriano [Ph. Desjobert]

Non c'è, nell'isola, un villaggio, una vallata, un sentiero che non porta la sua leggenda o l'impronta della sua storia, piccola o grande, felice o sanguinante. Quella della regione di Alto Taravo e del Sartenais appartiene, quando essa aveva tutto, alla Preistoria.

In una natura che gli Dei hanno voluto tanto ricca che varia, tanto di mare che di sale, di montagne e di ombre, di colline e di dolcezza, un grande numero di vestigi rilevanti della civilizzazione megalitica sono stati riesumati e messi in valore.

Così, leggermente a Nord della stazione balneare di Propriano, Filitosa, i suoi olivi e le sue superbe statue-menhirs datate di ottomila anni, Fontanaccia ed il suo magnifico dolmen detto "La Forge du Diable ", o ancora Cauria e i suoi menhirs in allineamento che sicuramente testimoniano la presenza di un alto luogo di culto religioso.

Rito meno antico ma ancora vivo nei nostri giorni, il Catenacciu - processione simbolica della passione di Cristo sul cammino di Golgotha- s'impadronisce, ogni Venerdì Santo sin dal Medio Evo, dell'anima della bella e austera Sartène, città promontoria dalle molteplici passioni, la cui solidarietà e l'orgoglio ci ricordano quella del Leone tagliato, non molto lontano, sulla strada del Sud, nel granito di Roccapina.


Città e Villaggi


Scoprire


  InternetCom Aiuto Carte